Top
Registrazione rapida

299.1.084 / V3

2 Principi e requisiti

2.1 I principali parametri dell’acqua grezza e dell’acqua potabile

L’acqua presenta alcuni parametri variabili a livello fisico, chimico, microbiologico e organolettico che possono dipendere dal tipo di acqua e dal suo impiego in determinati ambiti. Il trattamento dell’acqua mira a influenzare tali parametri.

A tale riguardo si distinguono due ambiti:

  • Trasformazione dell’acqua grezza in acqua potabile

  • Ulteriore trattamento dell’acqua potabile

In riferimento ai parametri sopra menzionati, l’acqua potabile deve soddisfare determinati requisiti per diventare tale attraverso il trattamento dell’acqua grezza. L’acqua potabile è una risorsa alimentare regolamentata in modo molto rigoroso per la quale esistono diverse norme e direttive relative sia alla distribuzione pubblica sia agli impianti di acqua potabile negli edifici.

Informazioni dettagliate sui principi e sui requisiti dell’igiene dell’acqua potabile, sul modello a livelli della Nussbaum nonché sulle direttive generali di montaggio e progettazione sono disponibili nel documento della Nussbaum «Tematiche relative all’igiene dell’acqua potabile», 👉 Tematiche 299.1.006.

In Svizzera, l’acqua grezza destinata al trattamento come acqua potabile deriva dalle falde acquifere o dalle acque superficiali e presenta pertanto composizioni e proprietà molto diverse. In base alla qualità dell’acqua grezza, per il trattamento dell’acqua può essere sufficiente una semplice disinfezione oppure sono richiesti processi di trattamento con più stadi. Se l’acqua di falda è di qualità molto elevata, talvolta è persino possibile non eseguire alcun trattamento.

Per determinate applicazioni, i suddetti parametri devono essere modificati in modo estremamente specifico, rendendo necessario un ulteriore trattamento dell’acqua potabile proveniente dalla rete di distribuzione pubblica. Per molte applicazioni è, ad esempio, necessario utilizzare acqua addolcita con una durezza carbonatica inferiore rispetto a quella della rete di distribuzione pubblica.

2.1.1 Parametri fisici e chimici

Parametro

Valore normale

Unità di misura

Spiegazione/prescrizioni

Temperatura

8 … 15 

[°C]

  • Temperatura dell’acqua fredda in un impianto di acqua potabile max. 25 °C

  • Temperatura dell’acqua calda in un impianto di acqua potabile min. 55 °C

Valore pH

6.5 … 8

  • pH < 7: acido (prevalenza di ioni di idrogeno H+)

  • pH > 7: alcalino (prevalenza di ioni di idrossido OH-)

  • pH = 7: neutro (equilibrio tra ioni di idrogeno e ioni di idrossido)

Conducibilità elettrica

200 … 800

[µS/cm]

Fornisce informazioni sulla concentrazione delle sostanze disciolte presenti nell’acqua.

400 µS/cm corrispondono a ca. 200 mg di sostanze disciolte per litro.

Contenuto di calcio Ca2+

40 … 125

[mg/l]

Il fabbisogno di calcio dell’essere umano è pari a ca. 200 … 800 mg al giorno.

Il calcio in eccesso viene espulso dall’organismo.

Contenuto di magnesio Mg2+

5 … 30

[mg/l]

Il fabbisogno di magnesio dell’essere umano è pari a ca. 350 … 400 mg al giorno.

Il magnesio in eccesso viene espulso dall’organismo.

Contenuto di sodio Na+

1 … 50

[mg/l]

Il fabbisogno di sodio dell’essere umano è pari a ca. 1'000 … 2'000 mg al giorno.

Il sodio in eccesso viene espulso dall’organismo.

Contenuto di sostanze nocive, ad es. piombo, solfati, nitrati ecc.

I valori massimi per l’acqua potabile in ambito privato e pubblico sono specificati nell’Allegato 2 dell’OPPD.

Valori empirici relativi ai parametri fisici e chimici dell’acqua potabile

2.1.2 Parametri microbiologici

Nell’acqua grezza così come nell’acqua potabile possono trovarsi diversi microrganismi che, a seconda della tipologia e della quantità, possono rappresentare una minaccia per la salute.

Nella rete pubblica di approvvigionamento di acqua potabile vengono applicate rigorose prescrizioni microbiologiche (OPPD, Allegato 1). In Svizzera, l’acqua che il distributore pubblico fornisce fino al punto di erogazione nell’edificio vanta una qualità ineccepibile, garantita da opportuni processi di trattamento e controlli.

All’interno dell’edificio, la responsabilità è del proprietario dell’edificio stesso o del relativo gestore. Se quest’ultimo fornisce acqua potabile a utenti finali (affittuari, impiegati, clienti ecc.) è anch’esso tenuto a rispettare tali prescrizioni microbiologiche. Per i proprietari di edifici privati non si applica invece alcuna prescrizione vincolante.

 img
Estratto da OPPD:2018, All. 1.

Particolarmente importanti in riferimento agli impianti di acqua potabile negli edifici sono le legionelle che possono causare malattie in caso di inalazione di aerosol. Sono parte integrante del sistema microbico naturale e non possono essere completamente evitate attraverso normali processi di trattamento e disinfezione. L’intervallo di temperatura in cui le legionelle possono proliferare è compreso tra i 25 °C e i 45 °C. Oltre alla temperatura sono determinanti per la loro proliferazione i materiali d’installazione e il ristagno.

Secondo quanto prescritto dalla direttiva W3/C4 della SSIGA, nell’ambito del concetto di controllo autonomo dei gestori vanno eseguiti regolari campionamenti delle legionelle. Per la valutazione della situazione igienica, la direttiva W3/C4 della SSIGA rimanda ai gradi di contaminazione previsti dalla raccomandazione UFSP/USAV sulla legionella:

Concentrazione legionella spp.

Grado di contaminazione

[UFC/l]

< 100

Requisito per ospedali con reparto di cure intensive

< 1'000

Contaminazione nulla o bassa

1'000 – 10'000

Contaminazione moderata

> 10'000

Contaminazione da elevata a massiccia

Gradi di contaminazione secondo la direttiva W3/C4:2021 della SSIGA, 10, e raccomandazione UFSP/USAV «Legionella e legionellosi», agosto 2018.

2.1.3 Parametri organolettici

I parametri organolettici possono essere percepiti dagli organi sensoriali dell’essere umano. Sono correlati agli altri parametri oppure derivano da questi ultimi.

Parametro

Riferimento

Odore

L’acqua potabile dovrebbe essere inodore.

Sapore

L’acqua potabile dovrebbe essere, il più possibile, insapore.

Colore

L’acqua potabile dovrebbe essere incolore e non presentare torbidezza.

Parametri organolettici dell’acqua potabile