Online-Shop Registrazione rapida

Di­men­sio­na­men­to di ad­dol­ci­to­re d'ac­qua

Questo strumento vi consente di individuare il tipo di addolcitore d’acqua della Nussbaum più adatto a voi. Per il dimensionamento sono necessari alcuni parametri.

Tipo di dimensionamento:

Immissione valore non valida
Durezza dell’acqua grezza Il valore deve essere un valore numerico tra 1 e 60 °fH.
Durezza residua desiderata Il valore deve essere un valore numerico tra 0 e 50 °fH.
Consumo di acqua Il valore deve essere un valore numerico tra 45 e 12'000 m3/anno.
Persone Il valore deve essere un valore numerico tra 1 e 180 persone.
Durezza dell’acqua grezza Avvertenze La durezza dell’acqua grezza deve essere superiore alla durezza residua.
Durezza residua desiderata Avvertenze Aumentare la durezza residua desiderata. Il valore deve essere un valore numerico tra 15 e 50 °fH in quanto sono presenti tubi zincati.
Flusso cumulativo QT Il valore deve essere un valore numerico tra 0 e 120 l/s.
Flusso cumulativo al 100% Il valore deve essere un valore numerico tra 0 e 2,5 l/s.
Contenuto di sodio nell’acqua grezza Il valore deve essere un valore numerico tra 1 e 150 mg/l.
Cassetta di scarico WC, distributore automatico di bibite, lavastoviglie domestica Il valore deve essere un valore numerico tra 1 e 100.
Lavabo, bidet Il valore deve essere un valore numerico tra 1 e 100.
Lavatrice domestica, rubinetto di presa per balcone Il valore deve essere un valore numerico tra 1 e 100.
Doccia, lavello, vasca di lavaggio Il valore deve essere un valore numerico tra 1 e 100.
Sciacquone orinatoio automatico Il valore deve essere un valore numerico tra 1 e 100.
Vasca da bagno Il valore deve essere un valore numerico tra 1 e 100.

Parametri di input

La durezza dell’acqua grezza può essere determinata attraverso la centrale idrica competente oppure sul sito Web www.wasserqualitaet.ch/.
[°fH]
[°dH]
La durezza residua dell’acqua addolcita deve essere regolata in modo che la concentrazione di sodio nell’acqua potabile non superi il valore di 200 mg/l (direttiva UE 98/83). (W3/2013/1.4.5).
Per le nuove costruzioni di edifici abitativi, come regolazione ottimale si consiglia una durezza residua di 7-15 °fH, per gli edifici esistenti con tubi in acciaio zincato 15 °fH.
[°fH]
[°dH]
Il consumo annuale di acqua in [m3].

Oppure, in alternativa, il numero totale di persone che vivono nell’edificio.
Per il calcolo viene stimato un consumo di acqua medio di 142 litri a persona al giorno.
Fonte: articolo specialistico della SSIGA, 2015
[m3/anno]
[Persone]

Numero di utilizzatori nell’immobile

[Numero]
[Numero]
[Numero]
[Numero]
[Numero]
[Numero]
Risultato del carico totale dell’impianto idraulico.
  • Valido sia per acqua fredda (PWC) sia per acqua calda (PWH)
  • Il flusso massimo QD viene calcolato in base al diagramma 1 della direttiva SSIGA W3
[l/s]
[LU]
Indicazione del punto di presa maggiore nell’edificio. Necessario per il calcolo del flusso massimo QD con indicazione del flusso cumulativo QT.
[l/s]
[LU]
Il carico dell’impianto idraulico sui punti di presa che devono essere aggiunti al 100% al flusso massimo QD.
  • Valido sia per acqua fredda (PWC) sia per acqua calda (PWH)
  • Il flusso massimo QD non viene calcolato sulla simultaneità ma viene tenuto in considerazione al 100%
  • Inserimento del valore a propria discrezione
[l/s]
[LU]
Il contenuto di sodio può essere richiesto all’azienda fornitrice telefonicamente o tramite e-mail. Comunemente, i valori per l’acqua potabile sono compresi tra 15 e 30 mg/l Na+.
[mg/l]
 
 
In presenza di tubi zincati può accadere che, se l’acqua presenta una durezza inferiore a 15 °fH, lo strato anticalcare sulla parte interna del tubo si stacchi, con conseguenti possibili perdite.
 
 

Informazioni

  • La correttezza delle informazioni relative all’impianto dipende dai parametri inseriti. Si prega di verificare i dati inseriti.
  • In caso di dubbi o di ulteriori domande sullo strumento di dimensionamento si prega di contattare il Plantec Team della Nussbaum. plantec@nussbaum.ch / tel. 062 286 81 24
  • I nostri impianti lavorano con un controllo della rigenerazione proporzionale al volume che utilizza la quantità di sale minima effettivamente necessaria per questa operazione. L’addolcitore registra le abitudini di consumo individuali e attiva la rigenerazione nel momento ideale. Queste funzioni riducono il consumo di acqua e di sale. Inoltre, il sale viene immagazzinato all’asciutto fino a poco prima della rigenerazione, contribuendo ad aumentare la pulizia e l’igiene del serbatoio per soluzione salina.

Risultato

Parametri di input

Parametri Unità
Consumo giornaliero [m3/giorno]
Durezza dell’acqua da ridurre [°fH]
Capacità calcolata [m3 x °fH]
Tipo di addolcitore d’acqua
Flusso massimo QD Totale [l/s]
Flusso massimo QD tramite addolcitore d’acqua [l/s]
Perdita di pressione [bar]
Ciclo di rigenerazione calcolato [giorno]
Contenuto di sodio nell’acqua dolce [mg/l]
Portata nominale per [m3/Ora]
Consumo di sale [kg/anno]
Fabbisogno di acqua di lavaggio [l/Rigenerazione]
Consumo di energia elettrica in stand-by < [W]
Consumo di energia elettrica durante la rigenerazione < [W]

Avvertenze

Ciclo di rigenerazione

Il ciclo di rigenerazione calcolato di giorni supera il valore di due giorni. Per questioni economiche, l’impianto dovrebbe effettuare la rigenerazione al massimo ogni due giorni.

Per mantenere un ciclo di rigenerazione di max. due giorni, la durezza residua deve essere impostata su °fH. Da ciò risulta un ciclo di rigenerazione di giorni.

Accettare i valori proposti e rieffettuare il dimensionamento.

Contenuto di sodio

Secondo W3, il contenuto di sodio non deve essere superiore a 200 mg/l. Con i valori utilizzati al momento si otterrà presumibilmente un contenuto di sodio di mg/l.

Per raggiungere un contenuto di sodio inferiore a 200 mg/l, la durezza residua deve essere regolata su °fH. Ne risulta un contenuto di sodio di

Accettare i valori proposti e rieffettuare il dimensionamento.

Perdita di pressione

A causa dell’elevato carico complessivo dell’impianto idraulico in combinazione con l’addolcitore d’acqua viene generata un’elevata perdita di pressione di bar.

Per un corretto dimensionamento si hanno a disposizione le seguenti opzioni:

  1. Aumentare la durezza residua desiderata.
    In questo modo si riduce la perdita di pressione, allo stesso tempo un aumento della durezza residua si ripercuote positivamente sui consumi dell’addolcitore d’acqua.

    Per ottenere una perdita di pressione di bar è necessario regolare la durezza residua su °fH.

    Accettare i valori proposti e rieffettuare il dimensionamento.
  2. Per ottenere una perdita di pressione di bar è necessario regolare la durezza residua su °fH.

    Accettare i valori proposti e rieffettuare il dimensionamento.

Perdita di pressione

A causa dell’elevato carico complessivo dell’impianto idraulico in combinazione con l’addolcitore d’acqua viene generata un’elevata perdita di pressione di bar.

Per un corretto dimensionamento si hanno a disposizione le seguenti opzioni:

  • Aumentare la durezza residua desiderata.
    In questo modo si riduce la perdita di pressione, allo stesso tempo un aumento della durezza residua si ripercuote positivamente sui consumi dell’addolcitore d’acqua.

    Per ottenere una perdita di pressione di bar è necessario regolare la durezza residua su °fH.

    Accettare i valori proposti e rieffettuare il dimensionamento.