Top
Online-Shop Registrazione rapida

261.0.006 / V1

2 Tipi di posa

Optiflex è progettato per la posa flessibile di condutture nella costruzione massiccia e nel cartongesso.

2.1 Posa in pareti massicce e soffitti in calcestruzzo

I tubi flessibili in materiale sintetico Optiflex e il tubo Optiflex-Flowpress multistabile possono essere utilizzati per installare Optiflex in pareti massicce e soffitti in calcestruzzo.

In numerosi impianti di acqua potabile, Optiflex-Profix è la tecnica di collegamento appropriata per la distribuzione sui piani. Optiflex-Profix e Optiflex-Flowpress sono ugualmente idonei per realizzare collegamenti per tubi nella costruzione massiccia.

2.1.1 Installazione con tubi in materiale sintetico Optiflex

La posa dei tubi in materiale sintetico Optiflex in pareti massicce deve essere conforme alla direttiva W3 della SSIGA. I tubi in materiale sintetico devono essere posati in modo tale che in caso di sinistro – ad esempio in caso di difetto di tenuta – sia possibile sostituirli senza grandi problemi. A tale scopo, i tubi in materiale sintetico devono essere utilizzati con il tubo di protezione.

Al fine di garantire la possibilità di sostituire i tubi occorre predisporre i seguenti requisiti strutturali:

  • Terminata l’installazione, i fitting devono essere visibili all’esterno della parete massiccia. Ciò viene raggiunto attraverso la posa nell’impianto a punto di presa singolo. L’installazione dei pezzi a Ti non è conforme alle regole della tecnica.

  • I tubi di protezione devono essere racchiusi da materiale da costruzione per l’intera lunghezza.

  • I tubi di protezione devono essere fissati in prossimità di curve e intercapedini. La distanza di fissaggio raccomandata per la posa di condutture diritte è di circa 0.3-0.5 m.

  • La curva all’interno di una conduttura deve avere un raggio di curvatura RB di almeno 8 volte il diametro del tubo.

  • Eventuali frammenti di pietre, residui di cemento e altre impurità tra il tubo di protezione e il tubo Optiflex vanno rimossi.

1

Scatola Optiflex, visibile dall’esterno

2

Tubo di protezione

3

Tubo flessibile in materiale sintetico Optiflex (nel tubo di protezione)

4

Scatola Optiflex, visibile dall’esterno

Posa conforme

5

Pezzo a Ti, non visibile dall’esterno

Posa non conforme

Esempio di montaggio

La distribuzione sui piani nell’impianto a punto di presa singolo può essere realizzata con l’ausilio di tubi in materiale sintetico Optiflex.

1

Condutture montanti

2

Scatola rubinetteria sotto muro

3

Scatola di distribuzione

4

Tubi in materiale sintetico Optiflex per condutture dell’acqua calda

5

Tubi in materiale sintetico Optiflex per condutture dell’acqua fredda

2.1.2 Installazione con il tubo Optiflex-Flowpress multistabile

La distribuzione sui piani con il tubo Optiflex-Flowpress multistabile può essere realizzata con l’installazione di pezzi a Ti.

1

Condutture montanti

2

Tubi Optiflex-Flowpress per condutture dell’acqua calda

3

Tubi Optiflex-Flowpress per condutture dell’acqua fredda

4

Sistema premurale

5

Scatola lavabo sotto muro

2.2 Varianti di posa delle condutture in pareti massicce e soffitti in calcestruzzo

I tubi Optiflex possono essere posati nelle modalità descritte di seguito, rispettando le distanze tra le condutture dell’acqua calda e dell’acqua fredda in conformità alla direttiva W3/C3 della SSIGA (Allegato 7):

Posa della conduttura

Immagine

Descrizione

Nel calcestruzzo

Il tubo Optiflex con il tubo di protezione è completamente immerso nel calcestruzzo.

Le condutture dell’acqua calda e dell’acqua fredda devono essere posate separate.

Il tubo Optiflex deve essere fissato circa ogni metro mediante fascette.

Per la posa delle condutture nel soffitto in calcestruzzo sono disponibili guide per soletta, ausili d’inserimento e cassette di posa della Nussbaum.

Nell’apertura nel calcestruzzo

Il tubo Optiflex con il tubo di protezione si trova in un’apertura nel calcestruzzo.

Se l’apertura nel calcestruzzo non viene chiusa, il tubo Optiflex deve essere isolato e fissato con bride per tubi.

Sotto l’asfalto colato

Il tubo Optiflex con il tubo di protezione si trova sotto l’asfalto colato.

Questo tipo di posa può determinare una riduzione dell’isolamento acustico anticalpestio.

Prima di stendere l’asfalto colato occorre proteggere il tubo Optiflex dagli effetti del calore con una copertura termoresistente. L’asfalto colato liquido può raggiungere temperature di 250 °C.

Sopra il calcestruzzo

Il tubo Optiflex con il tubo di protezione si trova nell’isolamento sopra il calcestruzzo.

Questo tipo di posa può determinare una riduzione dell’isolamento acustico anticalpestio.

I tubi Optiflex devono essere disposti in modo ordinato e il più possibile accostati al fine di agevolare il montaggio dell’isolamento acustico.

Il tubo Optiflex deve essere fissato circa ogni 50 cm attraverso bride per tubi 87072.

Sopra l’isolamento

Il tubo Optiflex senza tubo di protezione si trova dentro l’isolamento.

Questo tipo di posa non è combinabile con il riscaldamento a pavimento.

Le intercapedini tra i tubi Optiflex devono essere riempite con isolante (nell’immagine con tratteggio colorato).

Il tubo Optiflex deve essere fissato con clip di fissaggio.

2.3 Posa della conduttura in caso di pericolo di gelo

Per garantire la sicurezza operativa, le installazioni con Optiflex devono essere protette dal gelo. I seguenti tipi di edifici e aree sono soggetti a temperature sotto lo zero:

  • Edifici con isolamento interno

  • Case a terrazza

  • Aree marginali di cantine seminterrate, garage e accessi

È necessario prevenire il rischio di congelamento posando la conduttura nell’area protetta dal gelo della struttura dell’edificio. Va evitata la posa delle condutture in aree che fungono da ponti termici. È necessario consultare un fisico delle costruzioni per identificare le aree di un edificio esposte al pericolo di gelo.

1

Area esterna

2

Area interna

3

Ponte termico

Le condutture in zone esposte al pericolo di gelo devono essere svuotate e scaricate utilizzando aria compressa. Ove non sia possibile posare la conduttura in un’area protetta dal gelo occorre proteggere i tubi contro il congelamento.

2.4 Posa in una parete premurale o in una parete divisoria

La posa della conduttura in una parete premurale o in una parete divisoria consente di realizzare sia l’installazione dei pezzi a Ti sia l’impianto a punto di presa singolo con collegamenti Optiflex-Profix oppure Optiflex-Flowpress. La Nussbaum raccomanda l’impianto a punto di presa singolo. La lunghezza delle condutture di erogazione può essere limitata soprattutto dove non è possibile posare tali condutture nel pavimento.

Installazione premurale

1

Condutture montanti

2

Scatola di distribuzione

3

Condutture dell’acqua calda

4

Condutture dell’acqua fredda

5

Sistema premurale

6

Scatola lavabo sotto muro