Top
Online-Shop Registrazione rapida

299-1-082 / V5

5 Progettazione ed esecuzione

5.1 Norme e regolamenti

Per la progettazione e l’esecuzione devono essere rispettate le regole della tecnica comunemente riconosciute e, in particolare, le norme, le direttive e i fogli d’istruzioni della SIA, della SSIGA e di suissetec.

5.2 Ulteriori informazioni

Per la progettazione e l’esecuzione degli impianti della Nussbaum vanno tenuti in considerazione i documenti tecnici della Nussbaum.

5.3 Trasporto e immagazzinamento di tubi, fitting e rubinetteria

Per l’immagazzinamento e il trasporto dei componenti di sistema vanno osservate le seguenti avvertenze:

  1. Tenere i materiali al riparo dagli influssi ambientali (sporcizia, umidità, calore, gelo, raggi UV, sostanze chimiche).
  2. Provvedere a uno stoccaggio separato dei differenti materiali (W3/C2:2020, 7.4).
  3. Rimuovere gli imballaggi e i cappucci di protezione solo poco prima della lavorazione.
  4. Chiudere i componenti dell’impianto non pronti con cappucci e tappi di chiusura per impedire la penetrazione di sporcizia.
  5. Proteggere tubi, fitting e rubinetteria dalla penetrazione di impurità applicando tappi di chiusura o adottando misure similari.

5.4 Strisce di riscaldamento elettriche

La Nussbaum consiglia di non montare strisce di riscaldamento elettriche direttamente sui tubi Optiflex.

Se si decide di utilizzare comunque cavi riscaldanti vanno osservati i seguenti punti:

  • Le tubazioni chiuse da valvole d’intercettazione non possono essere riscaldate poiché un aumento della temperatura in un sistema chiuso determina un aumento della pressione non consentito.

  • Le strisce di riscaldamento autoregolanti non devono superare la temperatura di 70 °C.

  • È necessario attenersi alle istruzioni di montaggio e d’uso dei produttori dei cavi riscaldanti.

5.5 Isolamento tecnico

Gli isolamenti tecnici allʼinterno di impianti tecnici per l’edilizia devono soddisfare diversi requisiti. A seconda del campo d’impiego, tali requisiti dipendono dalla finalità di protezione. Gli isolamenti non fungono da protezione contro la corrosione per i componenti dell’impianto. Se gli isolamenti sono bagnati creano, per le superfici metalliche isolate, condizioni di corrosione diverse. I materiali isolanti possono trattenere l’umidità molto a lungo. Al loro interno possono pertanto accumularsi sostanze corrosive come ioni di cloruro e di nitrato. Gli impianti di acqua potabile per acqua fredda e acqua calda devono essere isolati contro la perdita di calore, contro il riscaldamento dell’acqua e il rumore nonché contro la condensa superficiale. Negli impianti di riscaldamento, l’isolamento ha il compito di evitare il più possibile i processi di scambio termico. Laddove l’impianto assolve anche a una funzione di raffreddamento ≥ +4 °C è necessario prestare particolare attenzione alle leggi fisiche.

5.6 Protezione contro la corrosione esterna

Le tabelle seguenti riportano esempi di possibili situazioni costruttive e le misure di protezione adeguate:

Situazione costruttiva

Misure di protezione

Situazione costruttiva senza misure di protezione

Situazione costruttiva con misure di protezione

Posa delle condutture in ambienti con gas e vapori corrosivi

Sono interessati gli ambienti con aria ad azione corrosiva come, ad esempio, aria arricchita con ammoniaca, acido nitrico, cloro, acidi cloridrici o gas serra contenenti CFC. Si tratta, ad esempio, di stalle, locali in cui vengono eseguiti processi galvanici, aree di piscine, latterie o caseifici, IDA o ambienti in cui vengono immagazzinati detergenti.

Ove possibile è consigliabile prevedere una modifica nella posa delle condutture. Se tale modifica non è realizzabile, l’impianto deve essere dotato di una protezione adeguata. A tale scopo si può, ad esempio, utilizzare una vernice protettiva o la guaina di protezione 83200 abbinata al nastro adesivo di chiusura 83208 e alla fascia 83204.

Umidità su tubazioni posate sotto muro

Le installazioni premurali possono essere isolate con relativo materiale come la lana di roccia. Se, durante l’esercizio, l’impianto è interessato da umidità, ad esempio acqua di condensa, possono verificarsi fenomeni di corrosione a carico dei componenti metallici delle condutture.

In relazione a tubazioni posate in pareti massicce, la combinazione di umidità e materiale da costruzione può provocare la corrosione dei componenti metallici delle condutture.

I componenti metallici delle condutture (fitting) devono essere dotati di una protezione contro la corrosione, ad esempio la fascia 83204.

La fascia deve essere applicata su superfici asciutte e deve sovrapporsi al tubo di protezione.

Protezione contro la corrosione esterna – situazioni costruttive e misure di protezione

5.7 Utensili

Per il montaggio dei componenti di sistema Optiflex sono necessari i seguenti utensili e strumenti vari:

1

Pressatrice tipo 7 83100 con ganascia Optiflex-Flowpress 83031

Per la pressatura dei collegamenti Optiflex-Flowpress con Ø 16-63 mm.

2

Pressatrice Picco IV 83110 con ganascia Picco Optiflex-Flowpress 83032

Per la pressatura dei collegamenti Optiflex-Flowpress con Ø 16-40 mm.

3

Forbice speciale 87092

Per il taglio a misura dei tubi Optiflex con Ø 16, 20 e 25 mm e dei tubi di protezione.

4

Forbice speciale con calibratore 87094

Per il taglio a misura dei tubi Optiflex con Ø 16, 20 e 25 mm e dei tubi di protezione.

Calibratore per la calibratura delle estremità deformate dei tubi Optiflex-Flowpress.

5

Tagliatubi 87089.21/87089.31

Per il taglio a misura dei tubi Optiflex con Ø 32, 40, 50 e 63 mm.

6

Accoppiamento per tubi Optiflex 87087

Per il collegamento di due tubi in materiale sintetico Optiflex prima dell’inserimento nel tubo di protezione.

7

Estrattore tubo Optiflex 87084

Per l’estrazione dei tubi in materiale sintetico Optiflex con Ø 16 e 20 mm dal tubo di protezione.

8

Pinza fissatubo Optiflex 87083

Per una manipolazione delicata dei tubi Optiflex. Non utilizzare pinze con bordi taglienti come pinze per pompe dell’acqua, in quanto potrebbero danneggiare i tubi Optiflex.

9

Chiave poligonale aperta 85198

Per serrare e allentare gli accoppiamenti rapidi e i collegamenti a innesto.

10

Calibro di sbavatura e marcatura Optiflex-Profix 85193

Per smussare le estremità dei tubi e per contrassegnare la profondità d’innesto dei collegamenti Optiflex-Profix.

11

Calibro di marcatura Optiflex-Profix 85196

Per contrassegnare le profondità d’innesto dei collegamenti Optiflex-Profix, per tubi con Ø 16 e 20 mm.

12

Pennarello demarcatore 85197

Per contrassegnare le profondità d’innesto dei collegamenti Optiflex-Profix.

5.8 Fissaggio dei tubi

I tubi possono essere fissati con i braccialetti 83070/83071 disponibili nel programma di fornitura della Nussbaum. Le distanze da osservare per i fissaggi sono riportate nelle tabelle sottostanti.

Le distanze di fissaggio devono essere scelte in modo tale da evitare vibrazioni o rumori dovuti a colpi d’ariete nella rubinetteria a chiusura rapida (ad esempio miscelatori monocomando).

5.8.1 Distanze di fissaggio dei tubi Optiflex-Flowpress

In caso di posa del tubo senza supporto di un guscio portante.

DN

Diametro esterno del tubo

Distanza di fissaggio in caso di montaggio orizzontale

Distanza di fissaggio in caso di montaggio verticale

[mm]

[m]

[m]

 12

 16

1.0

1.3

 15

 20

1.0

1.3

 20

 25

1.0

1.95

 25

 32

2.0

2.6

 32

 40

2.0

2.6

 40

 50

2.5

3.25

 50

 63

2.5

3.25

Distanze di fissaggio (valori indicativi) dei tubi Optiflex-Flowpress.

5.8.2 Distanze di fissaggio nelle installazioni premurali

Il sistema premurale Optivis-Tec offre la possibilità di fissare i tubi con le fascette 87075, con i braccialetti 83070/83071 o con una clip di fissaggio comunemente reperibile in commercio.

Per ridurre i rumori causati da eventuali colpi d’ariete, durante la posa dei tubi è necessario adottare provvedimenti opportuni, ad esempio realizzando un isolamento o riducendo le distanze di fissaggio delle condutture di erogazione.

Tubi Optiflex-Flowpress multistabili

DN

Diametro esterno del tubo

Distanza di fissaggio (valore indicativo)

[mm]

[m]

12

16

≤ 1.0

15

20

≤ 1.0

20

25

≤ 1.0

Distanze di fissaggio dei tubi multistabili Optiflex-Flowpress.

Tubi flessibili in materiale sintetico Optiflex

DN

Diametro esterno del tubo

Distanza di fissaggio (valore indicativo)

[mm]

[m]

10

16 × 3.8*

≤ 0.55

12

16

≤ 0.55

15

20

≤ 0.60

20

25

≤ 0.70

25

32

≤ 0.85

32

40

≤ 0.90

* spessore parete del tubo

Distanze di fissaggio dei tubi flessibili in materiale sintetico Optiflex.

5.8.3 Distanze di fissaggio per montaggio sul pavimento

Per il fissaggio dei tubi Optiflex sul pavimento sono disponibili le bride per tubi 87072 e il nastro per bride 87073.

DN

Diametro esterno del tubo

Distanza di fissaggio

[mm]

[m]

10

16 × 3.8*

0.5 … 1.0

12

16

0.5 … 1.0

15

20

0.5 … 1.0

20

25

0.5 … 1.5

* spessore parete del tubo

Distanze di fissaggio dei tubi Optiflex-Flowpress multistabili e dei tubi flessibili in materiale sintetico Optiflex.

5.9 Posa dei tubi

5.9.1 Posa delle condutture con Optiflex

Optiflex è un sistema di condutture destinato alla distribuzione di acqua potabile e medi ammessi in spazi interni di edifici non soggetti al gelo.

Durante la posa dei sistemi di condutture Optiflex è necessario osservare le prescrizioni seguenti:

  • Il collegamento Optiflex-Profix è compatibile esclusivamente con i tubi in materiale sintetico Optiflex.

  • Il collegamento Optiflex-Flowpress è compatibile con i tubi in materiale sintetico Optiflex e con il tubo Optiflex-Flowpress.

  • La posa dei tubi in materiale sintetico Optiflex e dei fitting in pareti massicce deve essere conforme alla direttiva W3 della SSIGA. I tubi in materiale sintetico devono essere posati in modo tale che in caso di guasto – ad esempio in caso di difetto di tenuta – sia possibile sostituirli senza grandi problemi.

  • In caso di utilizzo di tubi di protezione è necessario garantire che nell’intercapedine tra il tubo di protezione e il tubo non siano presenti impurità come frammenti di pietre, particelle di sporcizia o residui di cemento.

Medi ammessi e condizioni di impiego: 👉 Campi d’impiego di Optiflex.

5.9.2 Distanze minime tra due collegamenti Optiflex-Flowpress

Per un montaggio a regola d’arte dei collegamenti Optiflex-Flowpress è necessario rispettare le distanze minime tra due collegamenti Optiflex-Flowpress. Le distanze minime dipendono dalla dimensione dei tubi e dalla pressatrice utilizzata.

Pressatrice T7

Pressatrice Picco IV

Diametro esterno del tubo

Profondità d’innesto a

Distanza A min.

Distanza B min.

Distanza A min.

Distanza B min.

[mm]

[mm]

[mm]

[mm]

[mm]

[mm]

16

 14

 36

 46

 36

46

20

 14

 36

 50

 36

50

25

 20

 46

 62

 46

62

32

 20

 46

 74

 46

74

40

 26

 57

 94

 57

94

50

 26

 57

112

63

 28

 60

124

Distanze minime tra due collegamenti Optiflex-Flowpress.

5.9.3 Spazio minimo necessario per il processo di pressatura

Per un montaggio a regola d’arte dei collegamenti Optiflex-Flowpress è necessario tenere conto della distanza minima tra le tubazioni e della distanza minima tra la tubazione e la struttura delle pareti e dei soffitti.

Diametro esterno del tubo

A

B

C

D

E

F

[mm]

[mm]

[mm]

[mm]

[mm]

[mm]

[mm]

16

 14

 45

19

 40

 65

139

20

 18

 40

22

 40

 70

146

25

 23

 58

27

 40

 73

149

32

 28

 75

34

 50

 86

186

40

 34

 88

39

 55

 97

209

50

 38

94

44

 58

103

219

63

 45

108

52

 67

118

252

Spazio minimo necessario per il processo di pressatura.

5.9.4 Misure minime delle combinazioni di pressfitting Optiflex-Flowpress

Curva 45° Optiflex-Flowpress 84241

25

32

40

50

63

a

L

a

L

a

L

a

L

a

L

68

46

68

46

84

57

97

57

106

60

Misure minime delle combinazioni di pressfitting Optiflex-Flowpress.

Curva 90° Optiflex-Flowpress 84240

16

20

25

32

40

50

63

a

L

a

L

a

L

a

L

a

L

a

L

a

L

82

36

86

36

106

46

116

46

151

57

167

57

184

60

Pezzo a T Optiflex-Flowpress con curva 45° Optiflex-Flowpress 84242/84241

d1 / d3

Esecuzione diritta

d2 Deviazione

25

32

40

50

63

a

L

a

L

a

L

a

L

a

L

25

73

46

32

75

46

75

46

40

78

46

77

46

94

57

50

78

46

80

46

95

57

105

57

63

86

46

88

46

99

57

109

57

118

60

Pezzo a T Optiflex-Flowpress con curva 90° Optiflex-Flowpress 84242/84240

16

20

25

32

40

50

63

a

L

a

L

a

L

a

L

a

L

a

L

a

L

16

84

36

84

36

20

86

36

87

36

25

88

36

90

36

108

46

32

93

36

92

36

111

46

117

46

40

100

36

118

46

120

46

149

57

50

116

46

125

46

150

57

163

57

63

126

46

136

46

156

57

169

57

184

60

5.9.5 Taglio a misura dei tubi Optiflex

I tubi Optiflex possono essere tagliati a misura per mezzo degli opportuni utensili della Nussbaum:

  • I tubi con Ø 16, 20 e 25 mm e i tubi di protezione con la forbice speciale 87092.31

  • I tubi con Ø 32, 40, 50 e 63 mm con il tagliatubi 87089.21 o 87089.31

  • Nel caso in cui il taglio a misura produca una deformazione dell’estremità dei tubi Optiflex-Flowpress, le estremità deformate possono essere calibrate con i calibratori della forbice speciale 87094.31.

Eventuali errori nel taglio a misura dei tubi possono causare difetti di tenuta delle tubazioni:

  • Per evitare di danneggiare il tubo di protezione bisogna evitare di eseguire il taglio a misura con lame.

  • Il taglio a misura dei tubi non può essere effettuato con una sega o una smerigliatrice.

5.9.6 Piegatura dei tubi Optiflex

I tubi Optiflex possono essere piegati a mano o con degli utensili di piegatura rispettando i seguenti raggi di curvatura minimi. I tubi non possono essere piegati direttamente sul fitting, in quanto potrebbe danneggiare il tubo.

Diametro nominale

DN

10

12

15

20

25

32

Diametro esterno del tubo D

[mm]

16

16

20

25

32

40

Raggio di curvatura min. per piegatura manuale

80

(5 × D)

80

(5 × D)

100

(5 × D)

125

(5 × D)

160

(5 × D)

320

(8 × D)

Tubi flessibili in materiale sintetico Optiflex: raggi di curvatura minimi.

Diametro nominale

DN

12

15

20

25

32

40

50

Diametro esterno del tubo D

[mm]

16

20

25

32

40

50

63

Raggio di curvatura min. per piegatura manuale

80

(5 × D)

100

(5 × D)

125

(5 × D)

160

(5 × D)

320

(8 × D)

400

(8 × D)

500

(8 × D)

Raggio di curvatura min. per piegatura con utensile

32

(2 × D)

46

(2.3 × D)

75

(3 × D)

112

(3.5 × D)

160

(4 × D)

225

(4.5 × D)

284

(4.5 × D)

Tubo Optiflex-Flowpress multistabile: raggi di curvatura minimi.

Le indicazioni relative al raggio di curvatura minimo si riferiscono allo smusso neutro:

rmin

Raggio di curvatura minimo [mm]

D

Diametro esterno del tubo [mm]

5.9.7 Realizzazione di collegamenti Optiflex

Le istruzioni per la realizzazione di un collegamento Optiflex-Profix sono disponibili sul sito www.nussbaum.ch, 👉 Istruzioni di montaggio 261.0.010.

Le istruzioni per la realizzazione di un collegamento Optiflex-Flowpress sono disponibili sul sito www.nussbaum.ch, 👉 Istruzioni di montaggio 261.0.011.

Le istruzioni per la realizzazione di un accoppiamento rapido sono disponibili sul sito www.nussbaum.ch, 👉 Istruzioni di montaggio 299.0.905.

Le istruzioni per la realizzazione di un collegamento a innesto sono disponibili sul sito www.nussbaum.ch, 👉 Istruzioni di montaggio 299.0.906.

5.9.8 Collegamenti filettati

Al fine di evitare tensioni da torsione nelle tubazioni è necessario realizzare dapprima i collegamenti filettati e successivamente i raccordi a pressare.

Non utilizzare frenafiletti contenenti solventi:

I frenafiletti contenenti solventi possono danneggiare i materiali e provocare difetti di tenuta a carico dei componenti in materiale sintetico delle tubazioni, con conseguenti danni provocati dall’acqua. Per la sigillatura dei collegamenti filettati devono essere utilizzati esclusivamente canapa comunemente reperibile in commercio in combinazione con pasta per filettature o nastro ermetico per filettature certificato per acqua potabile.

5.9.9 Dimensionamento delle cassette di revisione

Cassetta di revisione

Cassetta di revisione versione telescopica

Cassetta a zoccolo

Art. n°: 86043/86044

Art. n°: 86050

Art. n°: 86055

Misura

400

500

600

750

900

1'000

1'200

450

550

700

850

950

1'150

570

770

970

1'170

Idrosanitario

N

3

4

6

8

11

13

16

4

6

8

11

13

16

5

8

12

15

N

1

2

4

7

9

11

14

2

4

7

9

11

14

3

6

10

13

N

2

3

5

8

10

12

15

3

5

8

10

12

15

4

8

11

14

N

2

3

5

8

10

12

15

3

5

8

10

12

15

4

8

11

14

Riscaldamento

N

2

4

6

9

12

14

18

2

6

9

12

14

18

4

8

12

14

N

3

6

9

11

15

3

6

9

11

15

2

6

10

14

N

3

5

8

11

13

17

3

5

8

11

13

17

3

7

11

13

N

3

5

8

11

13

17

3

5

8

11

13

17

3

7

11

13

Dimensionamento delle cassette di revisione.

N = numero di uscite

Vale per AC e AF

5.10 Vecchi tipi di tubi Optiflex

I vecchi modelli di tubi Optiflex possono essere collegati con i componenti di sistema Optiflex. Per due tipi di tubo è necessario il collegamento compatibile.

Tipi di tubi Optiflex flessibili:

1

Tubo flessibile Optiflex Ø 16, 20, 25 mm; modello a partire dal 1989

2

Tubo flessibile Optiflex Ø 25 mm; modello a partire dal 2006

3

Tubo flessibile Optiflex Ø 32 mm; modello a partire dal 2006

Tipi di tubi Optiflex multistabili:

1

Tubo multistabile Optiflex Ø 25.0 × 2.7 mm, Ø 32.0 × 3.2 mm

2

Tubo multistabile Optiflex Ø 25.0 × 3.5 mm, Ø 32.0 × 4.4 mm

3

Tubo multistabile Optiflex Ø 16, 20 mm

4

Set di collegamento Optiflex-Press 84073

5

Collegamento Optiflex-Flowpress 84235

Il collegamento Optiflex-Profix non è compatibile con i tubi Optiflex multistabili.

Ulteriori informazioni sui collegamenti fissi:

5.10.1 Optiflex-Press-Set di collegamento

Il set di collegamento Optiflex-Press viene utilizzato per collegare tubi Optiflex multistabili PE-Xc a pareti spesse con Ø 25.0 × 3.5 mm e Ø 32.0 × 4.4 mm di vecchia produzione con il tubo Optiflex-Flowpress di stesso diametro.

1

Tubo Optiflex PE-Xc flessibile o multistabile, con data di consegna fino al 31 dicembre 2006, Ø 25.0 × 3.5 mm e Ø 32.0 × 4.4 mm

Numeri di articolo:

  • 8740.23

  • 8743.23

  • 8743.24

  • 8744.23

  • 8747.23

  • 8747.24

2

Optiflex-Press-Set di collegamento (collegamento e pezzo di tubo)

Numeri di articolo:

3

Fitting Optiflex-Flowpress, ad es. 84236

Avvertenze per il montaggio:

  • Durante il montaggio bisogna prestare attenzione alla codifica cromatica presente sul collegamento Optiflex-Press. La parte di raccordo grigia viene collegata con i vecchi tipi di tubo. La parte di raccordo bianca viene collegata con il tubo bianco del set di collegamento Optiflex-Press. In seguito, sul tubo del set di collegamento Optiflex-Press può essere montato un fitting Optiflex-Flowpress compatibile.

  • Un montaggio errato può causare difetti di tenuta dei collegamenti.

5.10.2 Optiflex-Flowpress-Collegamento

Il collegamento Optiflex-Flowpress 84235 viene utilizzato per collegare il tubo Optiflex multistabile PE-Xc con Ø 16 o 20 mm con il tubo Optiflex-Flowpress di stesso diametro.

1

Tubo Optiflex multistabile PE-Xc con data di consegna fino a giugno 2016 e le dimensioni dei tubi 16.0 × 2.2 mm / Ø 20.0 × 2.8 mm

Numeri di articolo:

  • 87041

  • 87044

  • 87046

  • 87047

2

Optiflex-Flowpress-Collegamento

Numeri di articolo:

3

Tubo Optiflex-Flowpress multistabile con data di consegna a partire dal 31 marzo 2016 e le dimensioni dei tubi Ø 16.0 × 2.2 mm / Ø 20.0 × 2.8 mm

Numeri di articolo:

  • 87150

  • 87153

  • 87155

  • 87157

Avvertenze per il montaggio:

  • I tubi Optiflex multistabili PE-Xc devono essere inseriti nel raccordo a vite a pressare del collegamento. I tubi Optiflex-Flowpress multistabili devono essere raccordati con il collegamento Optiflex-Flowpress. Un montaggio errato può causare difetti di tenuta dei collegamenti.

  • I tubi Optiflex multistabili PE-Xc neri con data di consegna a partire dal 2006 fino a luglio 2016 e con Ø 25-63 mm possono essere pressati senza il collegamento 84235 con i fitting Optiflex-Flowpress.