Online-Shop Registrazione rapida

Scheda tecnica - Disgiuntore di rete BA con raccordi Optifitt-Serra 92001

299.1.049 / V3

2 Principio di funzionamento

I disgiuntori di rete per acqua potabile soddisfano la direttiva W3/C1 della SSIGA, il regolamento ZW135 e la norma EN 12729. Servono a salvaguardare la qualità dell’acqua potabile e a impedire il riflusso di acqua contaminata nella rete di distribuzione.

Il riflusso può essere dovuto a tre diverse cause:

  • Contropressione: Si verifica per l’aumento della pressione negli impianti dell’utenza, dovuto ad esempio al riscaldamento dell’acqua in serbatoi chiusi.

  • Riaspirazione: Si verifica per la perdita di pressione nella rete di distribuzione pubblica, ad esempio in caso di prelievo di grandi quantitativi di acqua per lo spegnimento di incendi o in caso di rottura di tubi.

  • Riflusso dovuto a differenze di altezza: Si verifica quando l’impianto dell’utenza è collocato in una posizione più alta rispetto al punto di allacciamento alla rete di distribuzione.

Il disgiuntore di rete funziona in base al sistema a tre camere. Si suddividono in pre-camera, camera centrale e camera d’uscita e rispettivamente in zona di pressione a monte, zona a pressione media e zona con pressione d’uscita. Le camere sono separate mediante valvole di ritegno. La camera centrale può essere aperta mediante una valvola di scarico. Questa operazione avviene unicamente quando la differenza di pressione tra zona di pressione a monte e zona a pressione media ammonta a 140 mbar.

1

Zona di pressione a monte

4

Valvola di ritegno

2

Zona a pressione media

5

Valvola di scarico

3

Zona con pressione d’uscita

6

Valvola di ritegno

Posizione di riposo

In assenza di prelievi di acqua, la valvola di scarico della camera centrale e le due valvole di ritegno sono chiuse.

Posizione di scarico

Durante il prelievo di acqua, la valvola di scarico della camera centrale è chiusa e le due valvole di ritegno sono aperte.

Contropressione

Se, a valle del disgiuntore di rete, la pressione aumenta e contemporaneamente la valvola di ritegno lato uscita non è più a tenuta stagna, l’acqua penetra nella camera centrale. In tal caso, la valvola di scarico si apre sporadicamente e fa defluire il volume d’acqua necessario ad assicurare il rapporto di pressione differenziale.

Riaspirazione

In caso di risucchio, ovvero in caso di diminuzione della pressione di alimentazione, la valvola di scarico si apre sporadicamente e fa defluire il volume d’acqua necessario ad assicurare il rapporto di pressione differenziale tra la zona di pressione a monte e la camera centrale. Se la pressione di alimentazione scende fino a zero, la camera centrale è senza pressione e aperta verso l’esterno.

Ciascuna camera è dotata di un rubinetto di verifica che consente di misurare la pressione e quindi di controllare il funzionamento.

Ulteriori informazioni sono disponibili al link www.nussbaum.ch/misure-cautelari-per-la-tutela-dell-aqua-potabile.