Online-Shop Registrazione rapida

Lo stadio delle giuste dimensioni  

Può accadere che gli impianti sportivi siano sovradimensionati. Comprensibilmente, poiché sono progettati con grande euforia e ottimismo. Indubbiamente anche lo centro sportivo Kleinfeld di Kriens è stato realizzato con grande entusiasmo, ma il risultato mostra sotto molti aspetti un’ammirevole aderenza alla realtà. Perfettamente dimensionata è anche la distribuzione di acqua potabile e gas realizzata con prodotti e sistemi Nussbaum.

Testo: Andreas Stettler
Fotografie: Roland Spring

Il vecchio Kleinfeld-Stadion, della fine degli anni 60, era ormai fatiscente. La sua rivalutazione sarebbe costata parecchi milioni di franchi e oltretutto non si sarebbero potute rispettare le direttive della Swiss Football League per le partite del campionato cadetto. La necessità di una nuova costruzione era evidente. Si sono presto trovati investitori, o meglio partner ideali, nel fondo pensione di Lucerna e nel Comune di Kriens. Con Nussbaum si era inoltre certi di avere al proprio fianco un produttore di rubinetteria e sistemi nel settore idrosanitario e del riscaldamento esperto nella costruzione di stadi (tra gli altri, lo Stade de Suisse di Berna).

Oggi il cliente del ristorante dello stadio siede a un lungo tavolo di legno ricavato dalla trave maestra del tetto del vecchio stadio, che sorgeva proprio in questo punto. Questo tavolo è l’ultima traccia del passato – il resto del nuovo centro sportivo Kleinfeld è già quasi in anticipo sui tempi. È il primo stadio di calcio svizzero con illuminazione del campo interamente a LED e con l’erba sintetica più all’avanguardia ad oggi disponibile. Ha il grande vantaggio di poter essere utilizzato praticamente 24 ore su 24 e può essere occupato sette giorni a settimana anche dalle giovanili, dalla scuola calcio, dalla prima squadra e da altri appassionati di sport.

Tutta una questione di dimensioni

Con un totale di 3‘500 posti a sedere e in piedi, i responsabili hanno ragionevolmente progettato uno stadio adatto ad ospitare le partite di Challenge League della 1a squadra. Si è intenzionalmente deciso di rinunciare al 3° piano dell’edificio, ammissibile per legge, e i prezzi d’ingresso vengono consapevolmente mantenuti bassi. Lo stadio dal carattere di un campo sportivo si inserisce così visivamente in modo discreto ma elegante nell’ambiente del suo quartiere. Gli utenti del campo fanno dello stadio un centro sportivo utilizzato tutto l’anno, proprio come progettato dall’inizio:

ospita la sede di Kriens della scuola sportiva cantonale di Lucerna, con studentesse e studenti impegnati in oltre 20 discipline sportive, oltre a un centro fitness, un ambulatorio di fisioterapia e un asilo nido. Il Comune utilizza l’infrastruttura per lo sport scolastico e nel ristorante pubblico si rifocillano sportive e sportivi, così come visitatori occasionali. La ricerca di punti vendita è vana. Il presidente dello SC Kriens, Werner Baumgartner, sottolinea: «Volevamo esplicitamente uno stadio di calcio con un’area commerciale e non un’area commerciale con uno stadio di calcio.»

Perché allora irrigare l’erba sintetica

L’acqua potabile per uso domestico scorre lungo i 130 metri di lunghezza dell’edificio dal distributore in acciaio inossidabile attraverso i sistemi di distribuzione della R. Nussbaum SA, fino al disgiuntore di rete per l’irrigazione del manto erboso. Come prego? Per la meraviglia degli inesperti profani, anche l’erba sintetica viene irrigata. Per questa ragione non solo la palla rotola meglio, ma i giocatori sono protetti da eventuali escoriazioni e scottature che potrebbero essere causate da entrate e cadute su un fondo asciutto. La scelta di Optipress-Aquaplus per la distribuzione dell’acqua potabile è motivata principalmente dalla sua completezza. In questo modo anche gli imprevisti possono essere affrontati in modo rapido e tecnicamente corretto.

«Era importante in questo grande cantiere con molti sottoprogetti e una pianificazione dinamica» conferma Hanspeter Meier, contitolare di Wieland AG a Kriens. Il suo partner ARGE, Markus Schmid, dell’omonima azienda a Malters aggiunge: «In qualità di clienti Nussbaum di lunga data apprezziamo i servizi integrali e la sempre grande capacità di pronta consegna.» Optipress-Aquaplus viene continuamente sviluppato da 30 anni e comprende tutte le dimensioni da 15 a 108 mm. La distribuzione capillare a docce e lavabi nei 18 spogliatoi e negli altri locali di servizio avviene con Optiflex-Profix, la tecnica di giunzione con libero passaggio che consente un innesto semplice e rapido senza l’uso di utensili.

Distributori in acciaio inossidabile consegnati pronti per il montaggio

Nel locale di servizio, la batteria di distribuzione Optiarmatur prefabbricata ha significato per gli installatori un’ulteriore agevolazione del lavoro. Grazie alla prefabbricazione individuale nei più moderni impianti nello stabilimento Nussbaum, è stato possibile tenere conto in modo ottimale di tutte le condizioni del progetto e ridurre al minimo la quantità di giunti. I distributori in acciaio inossidabile sono stati saldati orbitalmente, decapati e passivati in modo da poter durare per secoli. I riduttori di pressione, la valvola d’arresto e il filtro per l’acqua risciacquabile a controcorrente, tutti della Nussbaum, sono stati fissati con una madrevite di un nuovo tipo resistente alla corrosione, il cui colore blu ne identifica il rivestimento speciale.

Mentre il sistema di distribuzione è stato realizzato nelle dimensioni di 76,1mm, 54mm e 22mm, il gas per il riscaldamento fluisce in condutture in acciaio al nichel-cromo-molibdeno di Optipress-Gaz da 35 e 54mm e viene pressato con gli stessi utensili utilizzati per Optipress-Aquaplus.

Mentre nella costruzione di uno stadio serve una certa autodisciplina per trovare le giuste dimensioni, l’installatore di impianti idrosanitari può comodamente ricorrere agli strumenti ausiliari Nussbaum: il software di progettazione Optiplan-Smart, la tabella delle unità di carico e i componenti di sistema ottimizzati per il libero passaggio.

Il progetto in sintesi

  • Centro sportivo Kleinfeld, Kriens: edificio di nuova costruzione
  • Superficie totale: 5‘300 m2
  • Capacità: 900 posti a sedere e 2’600 posti in piedi
  • Messa in funzione: settembre 2018
  • Inaugurazione ufficiale: ottobre 2018
  • Volume degli investimenti: circa 25 milioni di CHF

Partecipanti alla costruzione

  • Committenti: Fondo pensione di Lucerna/Comune di Kriens
  • Progettista idrosanitari: Bauconnect AG, Riedenmatt 4, 6370 Stans
  • Realizzazione idrosanitari e HVAC: Markus Schmid AG, Malters; Wieland AG, Kriens
  • Architetto: Iwan Bühler GmbH, Lucerna

Prodotti e sistemi Nussbaum impiegati      

  • Distributori in acciaio inossidabile prefabbricati
  • Optiarmatur nel settore idrosanitari e riscaldamento
  • Optipress-Aquaplus
  • Optiflex-Profix
  • Optipress-Gaz